Irene Fenara

 

sky1.jpg
 

STRUGGLE FOR LIFE

2016 digital video 19’52’’loop

 

The video focuses on the impossibility of keeping the gaze fixed at the sky by a surveillance camera, which, carrying out its task as a controller, always returns the automated look downwards, towards what must be observed. The possibility to control the camera from a computer at a great distance allows who is looking to wander his look and get lost for very short moments in the passage of clouds in the sky, but then immediately it returns to the rigid architecture of a Danish farm. Machine movements allow you to look in any direction, the machine allows you to look upwards, but does not allow contemplation. The impossibility of keeping our eyes fixed on the sky reflects the difficulty of keeping great dreams alive and continuing to believe in them. The upward movement is a tendency, the upward force is the need to dream and look upwards to continue to raise our heads despite the constraints. Vertical displacement from bottom to top and vice versa is the tension that moves between big dreams and everyday reality.

Il video si concentra sull’impossibilità di tenere lo sguardo fisso al cielo da una videocamera di sorveglianza, che svolgendo il suo compito di controllore riporta sempre lo sguardo automatizzato verso il basso, verso ciò che va osservato. La possibilità di comandare la videocamera da un computer a grande distanza permette di deviare questo sguardo e perdersi per brevi momenti nel passaggio delle nuvole nel cielo, per poi subito tornare alle rigide architetture di un allevamento danese. La possibilità di guardare in ogni direzione è consentita dai movimenti di macchina della videocamera che permette di volgere lo sguardo verso l’alto, ma non ne permette la contemplazione. L’impossibilità di tenere lo sguardo fisso al cielo riflette la difficoltà di tenere vivi i grandi sogni e continuare a credere in essi. Il movimento verso l’alto è una tendenza, la forza ascensionale è la necessità di sognare e guardare verso l’alto per continuare ad alzare la testa nonostante le costrizioni. Lo spostamento verticale dal basso verso l’alto e viceversa è la tensione che muove tra i grandi sogni e la realtà quotidiana.